Il Molise sceglie Frattura, 36mila voti di vantaggio su Iorio: "Ora cambiamo la regione"

Postato in Quotidiani Telematici

Paolo Frattura è il nuovo presidente della Regione. Il candidato del centrosinistra ha stravinto le elezioni (il verdetto definitivo è arrivato alle cinque del mattino) battendo nettamente gli avversari. Staccato di 36mila voti e di circa 19 punti il governatore uscente Michele Iorio. Terzo il grillino Antonio Federico, solo quarto Massimo Romano.

Alla fine è andata come era prevedibile. Frattura e la sua coalizione hanno letteralmente dominato la partita dal primo all'ultimo minuto: mai alcun dubbio sul verdetto durante tutto lo scrutinio. Per scaramanzia però stavolta la festa è scoppiata solo a tarda sera, quando erano passate le 23. Il neo presidente, dopo un giro di interviste durato tre ore, è arrivato in piazza della vittoria, sede del suo comitato elettorale e ha trovato ad attenderlo centinaia di persone: abbracci, brindisi e fuochi d'artificio, poi l'inevitabile commozione, le lacrime, quando Frattura ha abbracciato suo padre e suo figlio. Quindi flash impazziti per il bacio appassionato con la compagna Gilda sotto gli occhi di tutta la piazza. La festa è continuata poi per gran parte della notte al ristorante Panorama, a Ferrazzano. «Niente di chic», ha scherzato lo stesso Frattura: «Solo spaghetti aglio e olio».

LE PRIME PAROLE. «Felicissimo per questo straordinario risultato, grazie a tutti. Ora mettiamoci al lavoro per cambiare il Molise». Così Frattura ha ringraziato quanti lo stavano festeggiando. «Questo verdetto - ha aggiunto -non fa altro che confermare l'entusiasmo che abbiamo trovato ovunque in ogni giorno della campagna elettorale. Noi in questa vittoria ci abbiamo sempre creduto, già dall'ottobre del 2011, dal giorno delle precedenti elezioni che poi sono state annullate e siamo sempre andati avanti convinti del risultato». Frattura ha parlato anche degli avversari: «Malgrado il 'sapientino' di turno - ha detto - il popolo molisano ha fatto una scelta precisa. Per me comunque non esiste l'avversario, per me la competizione è fatta di proposte. Certo mi è dispiaciuto, da cittadino, assistere ad una campagna elettorale spesso fatta di urla e non di contenuti».

GLI AUGURI DI IORIO.
Michele Iorio, a differenza di altri sconfitti, ha subito fatto gli auguri, in diretta tv, al neo presidente che prenderà il suo posto. «E' stato un voto di cambiamento - ha commentato il governatore uscente - c'era una volontà diffusa e una ricerca di novità. A Paolo consiglio di lavorare pensando agli interessi generali della regione». Iorio ha infine parlato del suo futuro: «Io ho preso tantissimi voti, ma non tanti per vincere. Ora porterò avanti la mia azione politica, di certo non mollo. E lo farò in continuità con quanto ho fatto da presidente».
(Enzo Luongo)

Pubblicato in Prima Pagina Molise il 27-02-2013.